Sul mini drone SPARK la DJI ha divorziato da Ambarella scegliendo la Intel

Colpo di scena tecnologico nel mondo dei droni DJI, almeno per quelli di ultima generazione. Dopo aver consolidato nel tempo il sodalizio con Ambarella per i processori di immagine del Phantom 3, Phantom 4, Inspire 1 & 2 e del Mavic, la DJI per il mini drone Spark si è rivolta alla Intel, proprietaria della Movidius, che ha fornito il processore di immagine Myriad 2. Immediata la reazione in

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata